Dal 11 al 21 luglio 2019 

BRETAGNA: In bici tra storia, leggende e tradizioni



La Bretagna è un perfetto equilibrio tra l’Armor e l’Argoat, il mare e le terre, le isole, le foreste e la campagna. Il paesaggio cambia ogni momento alternando forza e fragilità. Terra di leggende che uniscono perfettamente tradizioni e autenticità, la Bretagna ha saputo acquisire nel corso del tempo una forte personalità. Questo angolo di terra proteso verso l’oceano atlantico è uno dei luoghi più romantici e suggestivi d’Europa.

Rimarrete incantati dalle sue scogliere sferzate dal vento, i fari arroccati battuti dal mare in tempesta, i suoi pittoreschi villaggi di pescatori, le leggendarie foreste, i castelli incantati, le baie rocciose dai colori e delle forme fiabesche, ma soprattutto da una cultura di tradizioni e leggende che affondano nella mitologia celtica, così sentita e vissuta dalla popolazione locale.

Tutto questo è la Bretagna, terra antica e mai domata fino in fondo. In bici, lungo i 500 km del percorso tra la vecchia (Nantes) e la nuova capitale (Rennes), conosceremo tutto questo, sfruttando la rete di voies vertes (vie verdi) che innerva tutta la regione senza soluzione di continuità. Costeggeremo la Foresta di Mago Merlino e pedaleremo per un lungo tratto lungo la bella ciclabile che segue il canale artificiale Nantes-Brest. Imperdibile anche il borgo di Le Mont s. Michel nella vicina Normandia e il complesso abbaziale, quest’ultimo meta di un’interessante visita guidata. Non mancherà infine “un salto” per vedere da vicino il più grande menhir della Bretagna (quasi 10 metri di altezza), a Champ Dolent.

 

Alcune cene libere permetteranno di fare la conoscenza anche con la pregnante enogastronomia bretone.

 

Giovedì 11 luglio: viaggio in bus con carrello da Mestre a Nantes (1.400 km), tappe lungo il percorso in base alle iscrizioni. Soste per cena e pranzo (libere).

 

Venerdì 12 luglio: Nantes

Arrivo a Nantes nel primissimo pomeriggio, consegna delle camere presso l’Hotel Ibis Nantes Centre Tour Bretagne ***pomeriggio libero. Da non perdere il monumento simbolo di Nantes è il castello dei Duchi di Bretagna (in francese Château des ducs de Bretagne). Maniero concepito in stile rinascimentale nel Medioevo, fu costruito a cavallo dei secoli XIII e XVI. Nelle vicinanze del castello c’è l’altro monumento imperdibile di Nantes: la Cathédrale Saint-Pierre-et-Saint-Paul, capolavoro gotico del XV secolo, anche se per la costruzione definitiva ci son voluti circa 500 anni.

Cena libera.

 

Sabato 13 luglio: Nantes – Redon km 75

Dopo colazione breve spostamento in bus, scarico delle bici e inizio itinerario sulla ciclabile lungo il canale Nantes-Brest (tratto nord della ciclovia Velodyssee -EuroVelo1). Pranzo al sacco durante la tappa.

Pernottamento presso l'Hotel della catena Ibis 3***nella periferia della città.

Cena in albergo.

 

Domenica 14 luglio: Redon – Josselin – Pontivy km 70/100

Dopo colazione si riprende la ciclabile lungo il canale, sosta per il pranzo (libero) nel borgo medievale di Malestroit. Interessante il centro storico e la parrocchiale di S.Gilles. Nel pomeriggio costeggeremo la foresta di Paimpont avvolta da leggende e misteri, molti dei quali legati a Merlino, Re Artù e i cavalieri della Tavola Rotonda. Arrivo nel pomeriggio a Josselin, dopo circa 65 km, dominato dall'imponente Castello in stile gotico-fiammeggiante. Per chi vuole possibilità di risalire in bus per accorciare la tappa. Per coloro che proseguono ci sono ulteriori 40 km (circa) e la possibilità di vedere l’Abbazia di N.D. de Timadeuc. Appuntamento per tutti a Pontivy interessante città medievale con case a graticcio e un grande castello dei Rohan. Pernottamento in hotel a 3*** situato in centro città.

Cena libera.

 

Lunedì 15 luglio: Pontivy – Lamballe km 75

Sempre lungo il canale proseguiamo il nostro percorso fino a raggiungere Mur de Bretagne. La cittadina segna il confine linguistico tra la parte celtica e occidentale e quella orientale della Bretagna. Durante il percorso da non perdere la Chapelle N.D. de Carmes, con affreschi a partire dal XV^ sec.

Sosta pranzo lungo il percorso in luogo da individuare. Dopo circa 50 km si raggiunge Moncontour un borgo di poco meno di 1.000 abitanti dallo spiccato carattere medievale. Aggrappata ad uno sperone roccioso alla confluenza di due piccoli fiumi, la cittadina conserva intatta l’antica cinta murale del XIII e XIV sec. Nel tardo pomeriggio arrivo a Lamballe dominata da due pregevoli chiese in stile romanico-gotico.

Sistemazione in hotel a 3*** nella periferia della città.

Cena in albergo.

 

Martedì 16 luglio: Lamballe - Erquy – Saint Malò km 80

Breve spostamento in bus fino ad Erquy, da lì saliscendi lungo la Manica con vista sulla costa. Da non perdere Cap Frehel e il Fort La Latte, maniero a picco sul mare. Sosta pranzo in luogo da individuare. Passaggio ardito tra terra e mare per raggiungere l’abitato di Saint Malò e il borgo medievale. La città è fortemente legata al mare: famosa per essere stata la città dei corsari è oggi considerata la capitale francese della vela. Imponenti i bastioni di cinta e pregevole la Cattedrale gotica dedicata a S. Vincenzo di Saragozza.

Pernottamento in hotel 3*** a 20 minuti a piedi dal centro storico.

Cena libera.

 

Mercoledì 17 luglio: Saint Malò – Le M. Saint Michel – km 80

Itinerario di trasferimento, prima su strada e poi su pista ciclabile, sempre vista mare.

Sosta pranzo lungo il percorso in luogo da individuare.

Pernotto in hotel a 2**, cena in albergo.

 

Giovedì 18 luglio: Mont Saint Michel – Dol de Bretagne - Dinan km 60

Breve tratto in bici per raggiungere il borgo storico e prima parte della mattinata dedicata alla visita guidata dell'Abbazia. Al termine ripresa delle bici con direzione Dol de Bretagne dove a circa 2 km faremo la conoscenza con il Menhir di Champ Dolent, il più alto in Bretagna (quasi 10 metri)). Se avanza tempo si potrà visitare velocemente il borgo di Saint Suliac, catalogato tra i più belli villaggi di Francia.

Pernottamento i due distinti hotel a 3*** . Consigliata prima e dopo cena la visita del centro storico con case a graticcio e vicoli medievali.

Da non perdere Place de Merciers; La Torre dell’Orologio; i Bastioni con le 4 porte; la Basilica di san Sauveur, il Porto.

Cena libera

 

Venerdì 19 luglio: Dinan - Rennes km 75

Da Dinan lungo la via verde del Canale d’Ille e Rance si raggiunge Becherel, una piccola cittadina di charme che si distingue per un curioso primato: con ben 13 librerie per 800 abitanti, è la prima Città del libro della Francia. Possibile sosta pranzo. Sempre su facile ciclabile raggiungeremo velocemente la capitale della Bretagna.

Da vedere a Rennes il centro storico medievale con case a graticcio, la cattedrale di San Pietro e il Palazzo del parlamento bretone. Sistemazione in hotel a 4**** nelle vicinanze del centro storico

Cena in albergo.

 

Sabato 20 luglio: giornata dedicata al viaggio di ritorno con pernottamento ad Auxerre in hotel a 3***.

Cena in albergo.

 

Domenica 21 luglio: rientro in Italia. Arrivo previsto a Mestre ore 22:00

 

Accompagnatore: Antonio Dalla Venezia

 

Quota di partecipazione a persone in camere doppia o matrimoniale € 1.000 (acconto € 300 all’atto dell’iscrizione).

 

La quota comprende:

  • Viaggio in bus granturismo con carrello bici
  • n. 5 notti in hotel 2/3*** con la formula della mezza pensione;
  • n. 4 notti in hotel 2/3*** con la formula B&B;
  • trasporto bagagli da una città all’altra
  • visita guidata dell’Abbazia di Mont S. Michel
  • assicurazione medico-bagaglio
  • tasse di soggiorno;
  • accompagnatori Fiab

La quota non comprende:

  • supplemento polizza annullamento (€ 30)
  • supplemento singola (€ 380 da pagare con il primo acconto)
  • tutti i pranzi e 4 cene
  • extra di carattere personale
  • tutto ciò non specificato nella “quota comprende”

 

Informazioni e raccomandazioni:

L’itinerario non presenta particolari difficoltà e si snoda per un buona parte su ciclabili protette e strade a basso traffico. Saliscendi non impegnativi sono previsti solo lungo la Manica.

Considerata la lunghezza delle tappe è comunque richiesta una buona preparazione di base e una capacità di rimanere in sella parecchie ore della giornata. In ogni caso il bus è disponibile al mattino prima della partenza e all’ora di pranzo. Gli Hotels sono stati scelti in base alla disponibilità ad accogliere un grande gruppo come il nostro e tenendo conto delle difficoltà date dalla alta stagione turistica. In alcuni (pochi) casi la localizzazione degli stessi è lontana dal centro città. Il trasporto dei bagagli con il bus si intende da park a park (e non nella hall degli alberghi).

Alcuni Hotel sono B&B e pertanto le cene sono libere: in questo caso gli alberghi si trovano in aree in cui sono presenti locali di ristorazione di vario tipo.