Irlanda: Segui il battito, tra suoni e colori


Viaggio CONFERMATO con trasporto delle nostre bici dall'Italia.

Il trasporto delle bici parte sempre da Vicenza e farà delle tappe per caricare (al ritorno per scaricare) le bici in base alla provenienza dei partecipanti, per cui le comunicheremo al termine delle iscrizioni o comunque in tempo utile per permettere ai partecipanti di organizzarti al meglio.

Per coloro che lo desiderano o che sono impossibilitati a consegnare la propria bicicletta, è possibile noleggiarla a Vicenza.

Contattaci e cercheremo di risolvere insieme eventuali dubbi o problemi logistici.


Da est a ovest per pedalare nelle isole Aran e nelle terre del Connemara: la costa atlantica, all’estremità più occidentale di Europa, una delle zone più selvagge e remote della verde Erin. 

Questa è l'Irlanda autentica e Oscar Wilde ne aveva sicuramente intuito le potenzialità quando la definì "una bellezza selvaggia."

Un itinerario geografico in una delle terre più affascinanti d'Europa: l'Irlanda. Luoghi, parole, emozioni, in un percorso che, partendo da Dublino, attraversa l'isola fino a Galway e poi alle isole Aran, il Connemara, per concludersi a Westport e ancora a Dublino, l'anima del paese. 

Letture consigliate:

- Nutrimenti Editore -  "L'isola che scompare” di Fabrizio Pasanisi. Un itinerario geografico e letterario, una vera guida, in una delle terre più affascinanti d'Europa: l'Irlanda. Luoghi, parole, emozioni, sulle tracce dei grandi scrittori e fino ai nostri giorni, in un percorso che, partendo dal Sud, da Cork, risale fino a Galway e Sligo, toccando le Cliffs of Moher, le isole Aran, il Connemara, per concludersi infine a Dublino, l'anima del paese. 

- Polaris Editore - “Racconti d’Irlanda - Impressioni di viaggio" di  Vanessa Marenco.  L'Irlanda può cambiarti la vita. Non importa quanto tempo viaggerai sotto i suoi cieli immensi ed imprevedibili. 


Programma

 

  • 27 luglio : Volo per Dublino
  • 28 luglio : Dublino - Galway
  • 29 luglio : Galway - Inis Mor (Isole Aran)
  • 30 Luglio : Inis Mor - Maam Cross
  • 31 Luglio : Maam Cross - Clifden
  • 1 agosto : Clifden - Clifden
  • 2 agosto : Clifden - Westport
  • 3 agosto : Westport - Westport
  • 4 agosto : Westport - Dublino
  • 5 agosto : Rientro in Italia

27 luglio - Dublino

venerdì 27 luglio: DUBLINO

Arrivo dei partecipanti a Dublino e trasferimento in autonomia (ma con precise indicazioni fornite dal capogita)

Sistemazione in camere doppie o matrimoniali con trattamento di B&B. Pomeriggio in libertà per iniziare a conoscere la città, magari visitando le due splendide cattedrali protestanti o semplicemente passeggiando per i vicoli del Temple Bar, il cuore pulsante del centro storico di Dublino. Cena libera in uno dei numerosi e caratteristici pub del centro.

28 luglio: Dublino - Galway

Trasferimento in treno (i bagagli e le bici saranno caricate sul bus) da Dublino a Galway: visita della città e cena libera alla scoperta degli innumerevoli pub.

 

Da vedere:

Eyre Square: è la piazza principale della città e ospita il Browne Doorway, porta simbolo di Galway. Latin Quarter: attraversando Salmon Weir Bridge si arriva nel quartiere latino, uno dei più movimentati della città, con pub e locali storici e molto frequentati.

 

29 luglio: Galway – Inis Mor

40 km circa, dislivello 220 m circa, asfalto, facile

Dopo la colazione, partenza alla volta di Ros an Mhil per l'imbarco sul traghetto di linea con destinazione Inis Mor (Inish More in inglese) la piu grande delle Isole Aran.

Le biciclette saranno lasciate al porto presso gli uffici portuali.

Sistemazione e cena in uno dei pochi alberghi dell’isola.


30 luglio: Inis Mor – Maam Cross

30 + 27 km circa, dislivello scarso, asfaltato, facile.

Il sole sorge poco prima delle 6 e la giornata di luce durerà oltre 15 ore, giornata piena dedicata quasi esclusivamente dedicata alla scoperta dell’isola. Dopo colazione condivideremo le pochissimi strade presenti con calessini trainati da cavalli (o asini) e le poche automobili di qualche agenzia turistica locale. Irish conta 18 monumenti nazionali ma quello più suggestivo è senz’altro il Dun Aengus, a 12 km dal porto, una fortezza ancora abbastanza integra databile all’incirca 200 A.C. e costruita a picco sul mare. Interessante, e quindi da non perdere, la spiaggia delle foche (Seal Colony) sulla parte dell’isola dove mare e cielo si fondono in un unico colore. Nel  pomeriggio rientro sempre via mare in terraferma e proseguimento con le nostre bici (bagagli in bus) fino a Maam Cross. Sistemazione in camere doppie, triple e matrimoniali e cena in hotel.

31 luglio: Maam Cross - Clifden

 

70 km. circa, dislivello 500 m, asfaltato, medio

Itinerario dalla duplice caratteristica, una prima parte che attraversa un territorio interno, apparentemente meno significativo, ma al tempo stesso misterioso e per questo affascinante, una seconda parte prettamente rivierasca con il mare a portata di mano sinistra. Suggestivo il borgo di Roundstone e alcuni altri borghi caratterizzati dalla bianca chiesetta e da un pugni di case. La città di Clifden ci apparirà come un miraggio dopo decine di chilometri di assoluto silenzio. Sistemazione in hotel e B&B nei dintorni del centro del paese. Cena libera.

1 agosto: Clifden - Clifden

Dislivello 500 m. circa, 60 km., asfaltato, facile

Percorsi ad anello nei dintorni di Clifden, con immancabile tour nella Sky Road, uno dei luoghi più affascinanti del Connemara. Tra fiordi, laghi e minuscoli villaggi come Claddaghduff e Cleggan ci immergeremo nella natura più autentica non ancora forgiata dall’uomo. E’ l’Irlanda dalle mille tonalità e dai silenzi assordanti. Rientro in hotel in serata e cena libera.

 


2 agosto: Clifden - Westport

90 km. Circa, susseguirsi di saliscendi, asfaltato, medio

Percorso impegnativo per lunghezza e dislivello totale, anche se le ascese non superano mai la quota di 200 m s.l.m. Possibilità di accorciare l’itinerario utilizzando il pullman dopo pranzo. Dopo qualche decina di km scorgeremo sullo sfondo il Connemara National Park per immergerci poi nel paesaggio della Contea di Mayo fino a Westport, la gaelica Cathair Na Mart “citta del bue”. Itinerario tra mare e prati, tra acqua e terra. Tra pascoli e torbiere. Sistemazione in camere doppie e matrimoniali in Hotel. 

3 agosto: Westport – Westport

 

85 km. Circa, susseguirsi di saliscendi, asfaltato, medio

Itinerario di andata e ritorno sulla Great Western Greenway, una splendida ciclabile ricavata sul sedime di una vecchia strada ferrata. In questo caso la preoccupazione della marcia in sinistra della carreggiata verrà meno perchè l’itinerario è totalmente escluso ai mezzi a motore. Punto di arrivo dell’itinerario la splendida isola di Achill, vero paradiso per gli occhi per chi vuole osservare. Benchè il dislivello totale sia elevato, il percorso non presenta particolari difficoltà. 

4 agosto: Westport – Dublino

Ritorno a Dublino in treno e giornata a disposizione per una “full immersione” nella capitale irlandese. Da non perdere il mercato artigianale a Cow’s Lane, in pieno centro storico (orario 10-17), il Castello, il Trinity College e la Old Library. Interessante, per chi mastica bene l’inglese, il Kilmainham Goal – il Museo di storia irlandese, con accesso guidato solo in lingua madre. Ugualmente interessante il Guiness Storehouse e il Parco di Santo Stefano.  


5 agosto: Ultimo scorcio di Dublino e partenza per l'Italia.

 

Accompagnatori FIAB : Renata Zorzanello e Roberta Rocco : irlanda2018@biciviaggi.it


Il costo del viaggio è di €1100 e comprende:

9 notti in hotel o B&B con prima colazione, 3 cene, trasporto bici e un bagaglio a persona Italia-Irlanda e ritorno, pullman al seguito, traghetto per le isole Aran, treno Dublino-Galway e Westport-Dublino, accompagnatori FIAB.

 

Il pullman per il trasporto delle bici, parte da Vicenza, per informazioni da altre città scrivere a irlanda2018@biciviaggi.it

 

Viaggio CONFERMATO con trasporto delle nostre bici dall'Italia.

Attualmente siamo in grado di garantire il trasporto delle proprie biciclette dall’Italia con un mezzo che non ha posti per passeggeri. Qualora si raggiungano i 34/36 partecipanti potremo utilizzare un pullman con la disponibilità di alcuni posti per il viaggio. Avremo comunque il mezzo al seguito per il trasporto dei bagagli e per eventuali emergenze durante il nostro viaggio.

Il trasporto delle bici parte sempre da Vicenza e farà delle tappe per caricare (al ritorno per scaricare) le bici in base alla provenienza dei partecipanti, per cui le comunicheremo al termine delle iscrizioni o comunque in tempo utile per permettere ai partecipanti di organizzarti al meglio.

Per coloro che lo desiderano o che sono impossibilitati a consegnare la propria bicicletta, è possibile noleggiarla a Vicenza presso Girolibero, è previsto uno sconto per i soci FIAB, sarà poi nostra cura ritirala e al rientro consegnarla presso Girolibero.

 

Contattaci e cercheremo di risolvere insieme eventuali dubbi o problemi logistici.

 

ATTENZIONE: CAMERE SINGOLE NON DISPONIBILI: le cittadine dove faremo tappa potranno in uno o due casi offrire la disponibilità anche di camere triple o quadruple.